contatto whatsapp

Shootstat: La Web Application pensata per il Tiro a Segno

Una applicazione che permette ai tiratori di migliorare le performance

Con Shootstat il tiratore può creare un account e utilizzare gli strumenti a disposizione. L'utente può personalizzare il proprio profilo inserendo una foto, indicando la sezione e i gruppo di merito di appartenenza.
Gli strumenti messi a disposizione ci consentiranno ad esempio la creazione di eventi reali o virtuali che permettono di stilare delle classifiche. Questo può essere utile per le sezioni che organizzano delle gare interne o delle prove controllate e consentire ai soci di visualizzare le classifiche.
Una volta creato l'evento è possibile creare delle gare o allenamenti che potranno essere collegati all'evento stesso.
Per ogni gara o allenamento si potranno inserire i tiri in due diverse modalità. La modalità classica e la modilità di inserimento rapido.
La modalità classica consente di inserire singolarmente ogni tiro effettuato e di personalizzarlo con delle note caratteristiche. Tali note sono utili perchè andranno a comporre il diario del tiratore.
La modalità di inserimento rapida consente di inserimento i tiri in modo più veloce tramite una griglia.
Per ogni gara o allenamento avremo la possibilità di visualizzare l'andamento in forma grafica e un banner mostrerà il punteggio medio delle sessioni.
Tra le personalizzazioni che si possono fare per ogni sessione troviamo anche la scelta del tipo e del modello di arma utilizzata, mentre dal pannello del tiratore ci sarà anche la possibilità di visualizzare il medagliere. Per richiedere informazioni inviare un messaggio su Whatsapp cliccando sull'icona in alto a destra

Screenshot della Web Application

Pubblicato il 26.04.2020


Tips & Tricks

Cosa fare se Google Chrome non carica i file css esterni

A volte capita di eseguire alcune modifiche ai componenti di una pagina web e di fare un test su diversi browser come Opera, Safari, Firefox e Google Chrome e di non vedere applicate correttamente le modifiche appena apportate.
In particolare mi è capitato eseguendo dei test su Chrome. Per risolvere il problema basta eseguire le seguenti operazioni:
- Aprire il browser Google Chrome;
- Digitare chrome://settings/siteData?search=cache nella barra degli indirizzi;
- Ricercare il sito su cui stiamo lavorando ed eliminare i cookies;
- Cliccare con il tasto destro del mouse su un punto qualsiasi di una pagina web e nel menù che si apre cliccare su Ispeziona;
- A questo punto si aprirà una finestra laterale e nella parte inferiore selezionare il tab Network conditions;
- Mettere un segno di spunta su Caching per disabilitare la cache.
- Ricaricando la pagina dovremmo vedere correttamente applicate le nostre modifiche alla pagina web.

Pubblicato il 25.04.2020